È online il sito ENEA per dichiarare anche gli interventi di ristrutturazione

La legge finanziaria 2018 riportava esplicitamente l’obbligo di effettuare una dichiarazione all’ENEA anche per gli interventi che, pur utilizzando le leggi per la ristrutturazione edilizia, avessero un impatto sul risparmio energetico.

In concreto, tutte quelle che si potevano avvalere del comma h dell’articolo 16/bis del Testo Unico Imposte sui Redditi.

Finora però tale dichiarazione non era possibile, in quanto mancava materialmente il portale dedicato a tali dichiarazioni.

Da oggi il portale è in linea e consente quindi di effettuare queste dichiarazioni che, è bene ricordare, SONO OBBLIGATORIE AL FINE DI ACCEDERE AGLI INCENTIVI.

La dichiarazione va fatta per tutti gli interventi del 2018 e ci sono 90 giorni di tempo per inviarla.

Il portale, che si raggiunge all’indirizzo: https://ristrutturazioni2018.enea.it/

è accompagnato da una guida : http://www.acs.enea.it/ristrutturazioni-edilizie/

Il portale specifica meglio il tipo di interventi interessati, ed è strutturato in modo analogo a quello per le dichiarazioni per risparmio energetico a cui siamo abituati. Le schermate sono le stesse e sostanzialmente gli stessi dati, eccetto quelli economici che, pare, all’ENEA non interessano.

COSA DOBBIAMO FARE?

‘Dobbiamo’, siamo in dovere, per obbligo di legge, nulla.

Non è compito nostro preparare la dichiarazione dei redditi dei nostri clienti.

Però, se a maggio si trovano a non poter detrarre perché nessuno li ha avvertiti che era necessaria questa comunicazione all’ENEA, con chi se la prenderanno? Col serramentista che non li ha avvertiti.

Per cui, per quanto non sia OBBLIGATORIO A TERMINE DI LEGGE, faremo un grosso servizio ai nostri clienti che ci hanno pagato con bonifico per detrazione (e lo sappiamo perché ci è stato accreditato l’8% in meno), usando la causale ‘Ristrutturazione Edilizia’ (e spesso lo sappiamo perché in caso contrario gli avremmo fatto la pratica per detrazione), se li avvisassimo:

Caro cliente è nostra cura avvisarti che, come previsto dalla Finanziaria 2018, per accedere alle detrazioni è necessario COMUNQUE dare comunicazione all’ENEA, anche se si è optato per i bonifici con causale ‘Ristrutturazione edilizia’.

Poiché dal 21/11/2018 l’ENEA ha messo a disposizione il portale per effettuare tale dichiarazione, tale dichiarazione va inviata entro il 21/2/2019, pena il rischio di perdere la detrazione.

 

Ciascuno si regolerà poi come meglio crede; noi, il nostro l’abbiamo fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.