TANTO TUONO’… CHE PIOVVE

La finanziaria 2018, pubbliata in GU il 27.12, conferma che la detrazione fiscale per i serramenti, nel 2018 passa dal 65 al 50%, e si allinea quindi alla detrazione per ristrutturazione o manutenzione straordinaria.

Ci sono alcune osservazioni che vale la pena di fare.

Anzitutto, diciamocelo, non è un diluvio divino: 65 o 50 rimane in ogni caso un interessante contributo che continuerà a spingere le vendite; oltretutto, tale percentuale aumenta, e di molto, nel caso di interventi condominiali.

Poi, nel decreto, si rimanda a ulteriori decreti attuativi che il MISE dovrà emettere entro 60gg allo scopo di
1. fissare nuovi limiti di trasmittanza (il che, per noi lombardi non dovrebbe essere un problema)
2. indicare le procedure da mettere in atto per la comunicazione all’ENEA (il che, vuol dire, tra le righe, che la comunicazione all’ENEA rimane obbligaotria)
Quindi, nelle prossime trattative, vi consiglio di restare nel vago sulle detrazioni, perchè gli attuativi potrebbero cambiare parecchio. Non dimentichiamoci mai che noi non siamo i commercialisti del nostro cliente; gli possiamo indicare le cose, ma la responsabilità non è nostra.

Da ultimo, nel decreto è prevista una specie di sanatoria per gli errori commessi nell’applicazione dell’IVA sui beni significativi; è previsto che venga rivisto l’elenco dei beni significativi (a cura dle MISE entro 60 gg) e che non si proceda a sanzionare gli errori pregressi.

In ogni caso, quindi… BUON ANNO!

2 pensieri riguardo “TANTO TUONO’… CHE PIOVVE

  • 3 Gennaio 2018 in 15:06
    Permalink

    Buon giorno e buon anno Ing. Tisi
    per l’aliquota I.V.A. avendo fatto fatture di acconto lavori a fine dicembre ho applicato aliquota I.V.A. al 22% come su bene significativo, poi sulle fatture di saldo applicherò la doppia aliquota su costo mano d’opera e bene significativo rimante.
    Spero di aver fatto la cosa giusta…..!!!!
    Cordiali saluti
    Simone Maspero

    Risposta
    • 18 Febbraio 2018 in 14:55
      Permalink

      La ripartizione dell’IVA tra acconto e saldo è domanda da commercialista, mi spiace.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *